Studiare Professioni Sanitarie

Studiare Professioni Sanitarie

Dove studiare Professioni Sanitarie in Italia

I Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie prevedono due cicli di studio:
1. La laurea del primo livello, ossia Triennale
2. La laurea di secondo livello, ossia Magistrale
La Laurea Triennale è il titolo di primo livello rilasciato al termine del corso di formazione della durata di tre anni e si consegue con l’acquisizione di 180 crediti formativi. La Laurea Magistrale, invece, è il titolo di secondo livello rilasciato al termine del corso di formazione della durata di due anni e si consegue con l’acquisizione di 120 crediti.

I requisiti d’ingresso

I Corsi di Laurea delle Professioni Sanitarie sono a numero programmato e prevedono un test d’ingresso selettivo. Il numero di posti disponibili è stabilito ogni anno dal Ministero tramite la pubblicazione di un bando. La prova consiste in 60 domande a risposta multipla su argomenti di Cultura Generale, Ragionamento logico, Biologia, Chimica, Fisica e Matematica. Il candidato per iscriversi all’università e studiare Professioni Sanitarie deve superare con successo il concorso.

I sbocchi professionali

Per chi è interessato a studiare Professioni Sanitarie gli sbocchi lavorativi possono essere sia nelle strutture pubbliche (Servizio Sanitario Regionale (SSR), centri di riabilitazione, ambulatori medici e/o ambulatori polispecialistici) sia in quelle private (Residenze Sanitarie Assistenziali, Hospice, assistenza domiciliare integrata, strutture sanitarie private), nonché in associazioni, cooperative di servizi, organizzazioni non governative (ONG) ecc.

Dove iscriversi

Il Centro Studi Investimenti Sociali (CENSIS), che elabora e studia da anni la qualità formativa delle università italiane, ha pubblicato una classifica degli atenei italiani. La consultazione di queste informazioni potrebbe essere un ottimo punto di partenza per la scelta dell’ateneo dove studiare Professioni Sanitarie.

POSIZIONE ATENEO PUNTEGGIO GENERALE PROGRESSIONE DI CARRIERA RAPPORTI INTERNAZIONALI
1 Modena e Reggio Emilia 108,5 107,0 110,0
2 Udine 105 104 106
3 Milano Bicocca 101,0 109,0 93,0
4 Bologna 100,5 107,0 94,0
5 Padova 100,5 110,0 91,0
6 Venezia Cà Foscari 97,5 105,0 90,0
7 Trieste 96 90,0 102,0
8 Verona 95,5 104,0 87,0
9 Brescia 95,0 105,0 85,0
10 Parma 95,0 100,0 90,0
11 Firenze 94,5 83,0 106,0
12 Marche 90,5 94,0 87,0
13 Pavia 90,5 94,0 87,0
14 Perugia 90,0 94,0 86,0
15 Insubria 89,5 104,0 75,0
16 Milano 89,0 92,0 86,0
17 Piemonte Orientale 88,5 88,0 89,0
18 Foggia 86,5 89,0 84,0
19 Torino 86,5 85,0 88,0
20 Genova 86,0 81,0 91,0
21 Ferrara 85,5 91,0 80,0
22 Siena 85,5 84,0 87,0
23 Sassari 84,0 67,0 101,0
24 Roma La Sapienza 83,5 87,0 80,0
25 Salerno 81,0 94,0 68,0
26 Pisa 80 78,0 82,0
27 Salento 80,0 81,0 79,0
28 Calabria 78,5 85,0 72,0
29 Campania Vanvitelli 78,5 90,0 67,0
30 Cagliari 78,0 74,0 82,0
31 Chieti e Pescara 78,0 83,0 73,0
32 Napoli Federico II 76,5 85,0 68,0
33 Palermo 75,5 81,0 70,0
34 Roma Tor Vergata 75,0 72,0 78,0
35 Cassino 74,0 72,0 76,0
36 Bari 72,5 77,0 68,0
37 Messina 72,5 76,0 69,0
38 Catania 72,0 78,0 66,0
39 Molise 69,5 67,0 72,0
40 L’Aquila 68,5 66,0 71,0
41 Catanzaro 67,5 67,0 68,0

Compila il form per avere maggiori informazioni


  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.