Studiare Logica per i test di ammissione

Studiare Logica per i test di ammissione

Il nuovo metodo per studiare Logica e risolvere i quesiti in modo rapido ed efficace durante i test.

Biologia, chimica, fisica, matematica… Ma è anche necessario studiare logica in vista del test? La risposta è: un po’ sì! Approfondiamo l’argomento, cercando di capire come studiare logica per i test di ammissione.

Per quanto riguarda la logica verbale, è necessario apprendere i meccanismi fondamentali del ragionamento: in particolare, le regole alla base dei sillogismi aristotelici e delle negazioni e le condizioni necessarie e sufficienti. È ugualmente fondamentale essere in grado di riconoscere le premesse e la conclusione all’interno di ragionamenti più complessi e di distinguere un ragionamento logicamente valido da uno che non lo è.

La logica numerica, invece, significa soprattutto ripassare con attenzione quelle regole e nozioni dell’aritmetica che studiamo fin dalla scuola elementare e che magari diamo per scontate, ma che poi nell’applicazione pratica spesso ci tradiscono. Ne indico alcune a mo’ di domanda:

  • Come funzionano le proporzioni?
  • Come si calcola il minimo comune multiplo di due numeri?
  • Come si passa da una frazione alla percentuale e al numero decimale corrispondenti?
  • Come si calcolano lo sconto e l’interesse?
  • Come si trasformano i minuti in ore?
  • E i grammi in chilogrammi?
  • Quali sono i quadrati dei numeri da 1 a 20?
  • Le sai le tabelline (bene bene? Ne sei proprio sicuro?)

Infine, è importante anche imparare quei “trucchi” che consentono di semplificare e abbreviare il più possibile i calcoli.

Più importante ancora che studiare logica per i test di ammissione, tuttavia, è esercitarsi intensamente e costantemente e “studiare” con molta attenzione gli esercizi: solo così infatti si riesce a comprenderne la struttura, imparare ad evitare i “distrattori” nascosti tra le risposte e affinare le tecniche di problem solving.

E la cultura generale? L’atteggiamento classico del candidato è pressappoco il seguente: “Tanto le domande di cultura generale o le sai o non le sai: se le sai bene, altrimenti le salti” …Non sono del tutto d’accordo: se è vero che nessuno può sapere tutto, è altresì vero che è possibile fare qualcosa per evitare di perdere punti preziosi (La cultura generale è importante anche per alcuni quesiti di ragionamento logico).

Alcuni argomenti sono ricorrenti nelle domande di cultura generale e, dal momento che a volte vengono trascurati nella scuola, può essere utile trascorrere qualche pomeriggio a farsi un’infarinatura. I più gettonati sono: educazione civica (ordinamento dello Stato italiano, Unione europea, ONU), storia contemporanea (grosso modo dall’Unità d’Italia ai giorni nostri), letteratura, storia dell’arte, premi Nobel, scoperte scientifiche e attualità.

Il consiglio, dunque, è di non rimanere completamente immersi nel fantastico mondo dei mitocondri e degli orbitali… Oltre a studiare logica per i test di ammissione, come le altre materie, ritagliatevi un po’ di tempo per rimanere aggiornati sul mondo “fuori”!

Compila il form per avere maggiori informazioni