Come prepararsi al test di medicina

Come prepararsi al test di medicina

Suggerimenti e consigli su come prepararsi al test di medicina e superare la prova ufficiale.

Caro studente, se stai leggendo questo articolo probabilmente avrai già maturato la tua consapevole scelta e ti stai informando su come iscriversi al Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia. Se questa scelta non è improvvisa, ma ben radicata saprai che è previsto un test di selezione nell’anno corrente.
Allora nasce la domanda come prepararsi al test di medicina? Innanzitutto eliminare alcuni pregiudizi come:

  • se non si studia più di 10 ore al giorno non si supera
  • passano solo alcuni
  • bisogna essere fortunati
  • se ho preso 100 alla maturità di sicuro passerò il test

Tutte queste informazioni non sono niente altro che sbagliate, poiché se le idee sono chiare sin da subito si può aver modo di effettuare uno studio accurato ed efficace per affrontare al meglio anche questa prova.
Partiamo subito con il fornire alcuni spunti su come prepararsi al test di medicina e organizzare lo studio:

Il tassello principale: l’informazione

La futura matricola dovrebbe ricercare le informazioni più realistiche ed ufficiali relativamente alla prova, dal momento che sarà il suo primo concorso pubblico. Per fornire, un’idea realistica di come è composto il test, sul nostro portale potete trovare tutte le prove degli anni precedenti. Questa prima visione è utile per comprendere che cosa può essere la richiesta di tale prova di ammissione, i contenuti, le modalità e le difficoltà dei quesiti.

Il decreto ministeriale: perché è così importante?

Per avere le informazioni esatte e ufficiali della prova del concorso è consigliabile leggere con attenzione il decreto ministeriale, se necessario anche più volte. Tale decreto che regolamenta il concorso deve essere emesso almeno 60 giorni prima della prova e fornisce tutte le utili indicazioni che ciascuna aspirante matricola deve possedere a livello di conoscenza. L’analisi accurata del decreto potrà fornirti: le materie oggetto d’esame, il numero delle domande, il programma d’esame e l’assegnazione dei posti per ciascun Ateneo.

Come studiare per non mentire a sé stessi?

Esiste una formula per una preparazione efficace al test di Medicina? Sicuramente, la forza di volontà è il motore per un studio metodico e non dispersivo. La pubblicazione del D.M. fornisce la base, ossia le conoscenze giuste per organizzare il lavoro e iniziare a studiare. Regola fondamentale è non mentire a sé stessi, cercando risultati facili con il minimo sforzo, è essenziale essere oggettivi per poter individuare i propri punti deboli e quindi eliminarli. Per quelli che si chiedono come prepararsi al test di medicina la risposta è di studiare tutte le materie oggetto d’esame e non lasciarne in disparte. Iniziare un buon ripasso, tenendo a riferimento i vecchi testi che si sono studiati per anni, perché li si conosce approfonditamente o meglio si sono vissuti appieno. Al pari, è necessario non trascurare la parte di esercitazione per mezzo di quiz, il nostro obiettivo è arrivare preparati senza incertezze sui contenuti e sulla modalità di “interrogazione” della prova. Questi sono i consigli che fornisco ai nostri studenti per prepararsi al test. Un mese non è tanto, ma può fare la differenza se utilizzato al meglio, con una preparazione avente lo scopo di rafforzare i punti già strutturati e chiarire gli argomenti, soprattutto semplificandoli.

Come prepararsi al test di medicina: quando e quanto

Potrebbe essere controproducente focalizzare il proprio studio nelle ultime due settimane dopo ferragosto, poiché prepararsi con l’acqua alla gola può creare più confusione. Il metodo di studio si diversifica da studente a studente e non esiste un sistema universale, ma sicuramente la buona organizzazione sta alla base, il confronto con chi può fornirci strategie utili può essere un valore aggiunto per studiare insieme e con soddisfazione.

  • ★ Compila il form per avere maggiori informazioni ★

  • Per ulteriori informazioni sul trattamento dei dati personali, leggi la nostra Privacy Policy.