Bando Ministeriale per il Test di Medicina e Odontoiatria

Bando Ministeriale per il Test di Medicina e Odontoiatria

Analisi del Bando Ministeriale per il test di Medicina e Odontoiatria

Il bando ministeriale per il test di Medicina e Odontoiatria è stato pubblicato, quindi le regole e le modalità di svolgimento del concorso sono state rese note. Cercando di analizzare tale documento, nella descrizione che segue, cercheremo di porre in luce gli aspetti più salienti.

La prova di ammissione

Il test consiste nella soluzione di 60 quesiti in 100 minuti su argomenti di:

  • 2 quesiti di Cultura Generale
  • 20 quesiti di Ragionamento Logico
  • 18 quesiti di Biologia
  • 12 quesiti di Chimica
  • 8 quesiti di Fisica e Matematica

Il bando Ministeriale per il test di Medicina e Odontoiatria specifica che la prova di ammissione ha inizio il martedì 4 settembre 2018 alle ore 11:00.

Valutazione della prova

Per la valutazione della prova sono attribuiti al massimo 90 punti tenendo conto dei seguenti criteri:

  • 1,5 punti per ogni risposta esatta
  • -0,4 punti per ogni risposta errata
  • 0 punti per ogni risposta ommessa

Posti disponibili

I posti per le immatricolazioni, come stabilito dal bando Ministeriale per il test di Medicina e Odontoiatria, sono ripartiti tra le Università con successivo decreto.

Procedure per l’iscrizione

Ciascun candidato deve presentare la richiesta di partecipazione per il test di Medicina e Odontoiatria esclusivamente in modalità online attraverso il portale universitaly.it. L’iscrizione online è attiva dal giorno 2 luglio 2018 e si chiude inderogabilmente alle ore 15:00 del giorno 24 luglio 2018. All’atto dell’iscrizione alla prova il candidato deve contestualmente indicare, in ordine di preferenza, le sedi per cui intende concorrere. Tali preferenze sono irrevocabili e non integrabili dopo le ore 15:00 del 24 luglio 2018.

Informazioni utili

Le informazioni qui presenti sono estrapolate dalle indicazioni fornite dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Oltre l’analisi del decreto, che si può visionare in questa pagina, è fondamentale la consultazione del bando ministeriale integrale, che regolamenta il concorso, e del sito web dell’ateneo di pertinenza.

  • ★ Compila il form per avere maggiori informazioni ★

  • Accetto ed acconsento al trattamento dei miei dati personali.

Torna su